News generali

04.03.2015

Asta GDT: a marzo l’indice aumenta dell'1,1%

Secondo i dati riportati dal Global Dairy Trade, l'ultima asta del 3 marzo si è conclusa con un aumento di 1,1 punti percentuali dell'indice di prezzo generale dei prodotti lattiero-caseari, a fronte di un ulteriore calo delle quantità vendute, pari al 3,8% in meno rispetto alle quantità vendute durante l'asta precedente (circa 900 tonnellate in meno), che si attestano cosi a poco più di 22 mila tonnellate. In aumento quasi tutti gli indici di prezzo dei prodotti più importanti; sale l'indice del latte scremato in polvere che, rispetto all'asta precedente, fa segnare un +5,9%, così come il Burro, che sale di 2,5 punti percentuali, e il Cheddar (+10,8%). In calo invece il latte intero in polvere, che fa segnare una contrazione di 1 punto percentuale e il burro anidro (-2,2%). In leggera flessione anche la caseina che perde lo 0,7%.

Nonostante l'indice di prezzo generale sia in crescita ormai da dicembre, confrontando i dati attuali con quelli della stagione precedente (marzo 2014), si può notare una forte diminuzione che ha interessato tutti i prodotti lattiero-caseari. Rispetto a marzo 2014, infatti, l'indice di prezzo generale ha perso 31,3 punti percentuali, confermando la dura riduzione dei prezzi che ha colpito i singoli prodotti durante la stagione passata. Anche da quest’ultima asta, risulta che i cali più significativi, e che partecipano attivamente a questa forte contrazione, riguardano soprattutto le polveri di latte. L'indice di prezzo del latte scremato in polvere, infatti, è calato di oltre 37 punti percentuali, seguito da quello del latte intero in polvere, che ha perso il 31,6%. Anche il cheddar, rispetto alla stagione precedente, risulta in contrazione di quasi 26 punti percentuali, così come il burro (-13%).

 Fonte: Global Dairy Trade