News generali

28 febbraio 2019

Pubblicata l'edizione 2018 de "Il mercato del latte"

A febbraio 2019 è stato pubblicato Il Rapporto sul mercato del latte sottoforma di e-book gratuitamente scaricabile dagli utenti. Curato dall'Osservatorio sul mercato dei prodotti zootecnici, giunge alla sua ventiquattresima edizione; si propone come...
Leggi »


11 febbraio 2019

Pillole internazionali: un 2017 combattuto ed un 2018 di crescita per FrieslandCampina

Il 2018 di FrieslandCampina, cooperativa olandese operante nel mercato dei lattiero-caseari, non si apre nel migliore dei modi: nel bilancio 2017 la voce profitti è pari a 227 mln di €, ben 135 mln in meno rispetto a quanto fatto segnare l'anno prima....
Leggi »


28 gennaio 2019

Inizio dolce ma finale amaro: il 2018 a due facce dell’indice FAO dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari

A differenza di quanto accaduto nel 2017, dove si verifica una crescita su base annua dell'8,1%, l'indice FAO dei prezzi degli alimenti si contrae di 3,5 punti percentuali l'anno dopo, posizionando il valore medio a 168,4 punti. Tra i diversi indici di...
Leggi »


03.04.2020

I formaggi si confermano la categoria più rilevante dell’intero comparto agroalimentare a marchio IG del 2018

Il XVII Rapporto Ismea-Qualivita evidenzia che nel 2018 il valore della produzione certificata DOP, IGP e STG agroalimentare, comprensiva del settore vinicolo, cresce del 6,0% rispetto al 2017 raggiungendo i 16,2 mld di €; il valore dell'export, invece, mantenendo stabile l'incidenza sull'export agroalimentare italiano complessivo (21%), supera i 9 mld di € e mette a segno un +2,5% sul 2017. Il comparto dei formaggi con Indicazione Geografica, con 53 referenze (il 21,4% del totale di categoria europeo) e il 36% di tutti gli operatori Food IG a livello nazionale, si conferma la categoria più rilevante dell'intero comparto agroalimentare a marchio IG dal punto di vista del valore economico totale generato.

Nel 2018, la produzione certificata di formaggi IG è di circa 544.000 ton (+3,6%) per un valore alla produzione di quasi 4,1 mld di € (+5,0%), pari al 57% del totale generato dall'intero comparto agroalimentare a marchio IG. Analogamente il valore dell'export, anch'esso positivo (+0,8%) e pari a circa 1,8 mld di €, rappresenta il 50% dell'export agroalimentare italiano. In flessione solo il valore al consumo: 7,2 mld di € (-1,3%) su un totale di 14,4 mld di €. Un'analisi disaggregata del comparto formaggi evidenzia che nel 2018 per quasi tutte le produzioni DOP cresce la produzione certificata e il valore.

In particolare:

- La produzione certificata di Grana Padano con un incremento di quasi mezzo punto percentuale supera le 190 mila ton ovvero il 35% dell'intero comparto, mentre quella del Parmigiano Reggiano, che rappresenta il 26,5% dei formaggi IG, aumenta di circa 7.129 ton rispetto all'anno che precede. Quest'ultimo evidenzia una crescita tendenziale sia del valore alla produzione (+6,8%), che al consumo (+7,7%); diversamente, per il Grana Padano cala sia il valore alla produzione (-1,2%) sia quello al consumo che arriva a 2,2 mld (-15,7%). Allo stesso modo, il valore all'export del Reggiano, aumentando di quasi un punto percentuale, sfiora i 600 mln di €, mentre il Padano arretra a 711 mln di € (-0,6%).

- Con quasi 49,4 mila ton di produzione certificata, la Mozzarella di Bufala Campana evidenzia un rialzo del valore alla produzione e al consumo di quasi il 5%; il valore all'export aumenta del 7,2% giungendo a 136 mln di €.

- La produzione certificata di Gorgonzola è pari a circa 58,2 mila ton (+2,5%); positivi, anche se piuttosto contenuti, i dati relativi al valore alla produzione, che nel 2018 aumenta di 9 mln di €, e quelli del valore al consumo e all'export: +2,5% e +4,3% rispettivamente.

- Recupero a doppia cifra per il Pecorino Romano DOP e il Montasio DOP le cui produzioni certificate raggiungono, rispettivamente, le 34,2 mila ton (+22,7%) e le 6,5 mila ton (+11,4%) per un valore alla produzione di 234 mln di € (+50,4%) e di 44 mln di € (+12,4%).

- Rimane pressoché stabile la quantità certificata di Asiago pari a 20,8 mila ton, migliora del +2,3% il valore alla produzione, ma si riduce di quasi il 26% il valore all'export.

- Meno positivi i dati relativi al Taleggio e al Pecorino Toscano: la quantità di prodotto certificata del primo è in lieve flessione e il valore alla produzione perde 5 mln di €, ciononostante, i valori al consumo e all'export mostrano una crescita del +2,0% e del +8,8% rispettivamente; la produzione certificata di Pecorino Toscano perde ben 6 punti percentuali così come i valori alla produzione e al consumo, al contrario il valore all'export mostra un aumento a doppia cifra (+18,8%).

- In crescita anche la produzione certificata e i valori alla produzione e al consumo di Provolone Valpadana: +6,2%, +8,9% e 3,4% rispettivamente. Di contro, il valore all'export da 4,9 mln di € nel 2017 precipita a 1,6 mln di € nel 2018.

Fonte