News generali

11 novembre 2016

L’INDICE FAO DEGLI ALIMENTI IN CRESCITA DEL 3,6% NEGLI ULTIMI TRE MESI

In forte aumento ad ottobre gli indici dei prezzi dei Lattiero-caseari e dello Zucchero
Leggi »


20 luglio 2016

Commissione Europea: nuove misure finanziare a sostegno del settore agricolo

La Commissione Europea ha presentato un nuovo pacchetto di misure per il settore agricolo stanziando risorse per un valore di 500 milioni di euro al fine di supportare gli agricoltori comunitari che si trovano a fronteggiare serie difficoltà di mercato, in...
Leggi »


14 aprile 2016

L’INDICE FAO DEL PREZZO DEGLI ALIMENTI IN AUMENTO DELL’1% A MARZO

Al consistente rialzo dell’indice del prezzo dello zucchero si contrappone la caduta dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari
Leggi »


04.04.2016

Italia: consegne di latte a gennaio e febbraio 2016

Secondo gli ultimi dati disponibili relativi alle consegne di latte in Italia, pubblicati da Agea, durante il mese di gennaio 2016, sono state consegnate quasi 992 mila tonnellate, il 4,4% in più rispetto ad un anno prima. A febbraio 2016 sono state consegnate, in base alle rilevazioni provvisorie, circa 928 mila tonnellate, in aumento del 4,7% rispetto allo stesso mese del 2015 (+41.781 t). Tuttavia, tenuto conto che quest'anno era bisestile, il confronto a parità di numero di giorni indicherebbe un incremento appena dell'1,1%; va però detto che il dato dell'ultimo mese rilevato è provvisorio e risulta sistematicamente sottostimato, per cui bisognerà attendere il mese prossimo per dire qualcosa di definitivo su febbraio.

Restando al confronto gennaio su gennaio, per quanto riguarda le maggiori regioni produttrici il rialzo maggiore l'ha avuto la Lombardia, +5,6%, seguita da Emilia-Romagna, +4,5%, Piemonte,+3,7%, e Veneto, +1%.

Guardando ai dati cumulati, nel periodo aprile 2015 - gennaio 2016, le consegne, a livello nazionale, hanno raggiunto 9,32 milioni di tonnellate, in aumento dell' 2,2% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente (quasi 202 mila tonnellate). Tra le più importanti regioni, Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna fanno registrare aumenti, rispettivamente 2,5%, 1,8% e 1,1% per le ultime due.