News generali

24 gennaio 2022

PREZZO LATTE:

I PRODUTTORI DI SODIAAL IN DISACCORDO CON LA LORO COOPERATIVA, SCRIVE "LES ECHOS"
Leggi »


20 gennaio 2022

MARETTI (LEGACOOP AGROALIMENTARE), NON POSSIAMO GESTIRE DA SOLI L'AUMENTO DEI COSTI DI PRODUZIONE

439 - roma (agra press) - "abbiamo sempre cercato di remunerare il giusto prezzo dei prodotti agricoli conferiti in cooperativa nonostante le difficolta' del periodo. bisogna dirlo in maniera chiara la cooperazione e' in sofferenza: da soli non possiamo...
Leggi »


20 gennaio 2022

CARO ENERGIA: SCORDAMAGLIA (FILIERA ITALIA),

AGROALIMENTARE ITALIANO SOTTO PRESSIONE
Leggi »


17.01.2022

LATTE: CLAL, VALORIZZAZIONI DEI PRODOTTI E NUOVE OPPORTUNITA' PER L'OCEANIA

315 - roma (agra press)

un comunicato stampa del clal informa che "i prezzi dei prodotti lattiero caseari sono in aumento, per effetto di diversi fattori: la minor offerta di latte nei principali player mondiali, la scarsa disponibilita' di polvere di latte scremato nei magazzini e la forte domanda di crema. questa situazione ha portato il latte destinato alla trasformazione in smp e burro (o panna) ad una valorizzazione nelle principali piazze internazionali che supera i 50 euro/100kg. in oceania si e' creato un notevole divario tra i prezzi della polvere di latte scremato (smp) e di latte intero (wmp). per questo motivo, una maggior quantita' di latte potrebbe essere destinata alla produzione di smp e burro. tuttavia, i prezzi della wmp in oceania sono piu' competitivi rispetto a quelli europei, superiori di circa 800 euro/t. questo potrebbe consentire ad australia e nuova zelanda di conquistare nuove quote di mercato. destinazione di particolare interesse e' l'algeria, secondo importatore mondiale di wmp dopo la cina. a partire dal 22 dicembre 2021 in algeria e' stato revocato il blocco delle licenze sanitarie che limitava l'importazione di latte in polvere. nuove opportunita' per l'oceania si presentano anche in nigeria, terzo importatore mondiale, dove la necessita' di comprare polvere di latte a prezzi piu' bassi potrebbe favorire l'acquisto di prodotto neozelandese, a discapito della polvere europea


Categorie:
Generali