News generali

28 febbraio 2019

Pubblicata l'edizione 2018 de "Il mercato del latte"

A febbraio 2019 è stato pubblicato Il Rapporto sul mercato del latte sottoforma di e-book gratuitamente scaricabile dagli utenti. Curato dall'Osservatorio sul mercato dei prodotti zootecnici, giunge alla sua ventiquattresima edizione; si propone come...
Leggi »


11 febbraio 2019

Pillole internazionali: un 2017 combattuto ed un 2018 di crescita per FrieslandCampina

Il 2018 di FrieslandCampina, cooperativa olandese operante nel mercato dei lattiero-caseari, non si apre nel migliore dei modi: nel bilancio 2017 la voce profitti è pari a 227 mln di €, ben 135 mln in meno rispetto a quanto fatto segnare l'anno prima....
Leggi »


28 gennaio 2019

Inizio dolce ma finale amaro: il 2018 a due facce dell’indice FAO dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari

A differenza di quanto accaduto nel 2017, dove si verifica una crescita su base annua dell'8,1%, l'indice FAO dei prezzi degli alimenti si contrae di 3,5 punti percentuali l'anno dopo, posizionando il valore medio a 168,4 punti. Tra i diversi indici di...
Leggi »


30.09.2013

USA: Il prezzo del mais crolla al livello minimo degli ultimi tre anni

Il prezzo del mais e' sceso al livello minimo degli ultimi tre anni, dopo che funzionari del governo statunitense hanno osservato la presenza di scorte cerealicole maggiori del previsto, che indicano la fine del periodo di basse scorte che ha fatto seguito alla siccita' dello scorso anno.

Il mais immagazzinato nei silos commerciali e' risultato essere pari a 823,6 milioni di bushel, il livello piu' basso dal mese di settembre del 1996, sebbene fosse il 21% maggiore rispetto alle previsioni.

Le scorte di fagioli di soia si sono attestate a 140,6 milioni di bushel, il livello piu' basso dal 1999, ma il 13% in piu', rispetto a quanto precedentemente previsto. Le scorte di frumento si sono rivelate inferiori alle previsioni, a quota 1,85 miliardi di bushel.

"Il Dipartimento all'Agricoltura degli Stati Uniti ha sorpreso il mercato con i suoi dati riguardanti le scorte trimestrali di mais e di soia", ha confermato Ana Puchi-Donnelly, della Marex Spectron.

La devastate siccita' che nel 2012 ha colpito gli Stati Uniti ha ridotto nettamente i raccolti di mais e di soia, costringendo, sia i produttori di semi oleosi, sia gli impianti che producono etanolo, a ridurne il consumo.

 A meta' del 2012, i prezzi del mais hanno raggiunto un nuovo record, superando gli 8 dollari a bushel.

Dopo la diffusione dei dati, alla Borsa di Chicago, i fagioli di soia per la consegna a novembre hanno registrato una contrazione del 2,6%, arrivando a 12,85 dollari e ½ a bushel, mentre il mais per la consegna a dicembre ha perso il 2,5%, scendendo a 4,42 dollari e ¼ a bushel, attestandosi su livelli toccati l'ultima volta a settembre del 2010.

Il frumento per la consegna a dicembre ha perso lo 0,9%, arrivando 6,77 dollari a bushel.

Secondo gli analisti del Dipartimento all'Agricoltura degli Stati Uniti, a settembre del 2014, le scorte di mais arriveranno a toccare quota 1,8 miliardi di bushel, una stima che sara' probabilmente corretta a rialzo in un nuovo rapporto in programma per l'11 ottobre.

Il periodo di magri raccolti negli Stati Uniti e' stato, inoltre, bilanciato da abbondanti raccolti in altre regioni del mondo, come un eccezionale raccolto di soia in Brasile e  di mais in Ucraina.

photo by luisrock62

Fonte