News generali

28 febbraio 2019

Pubblicata l'edizione 2018 de "Il mercato del latte"

A febbraio 2019 è stato pubblicato Il Rapporto sul mercato del latte sottoforma di e-book gratuitamente scaricabile dagli utenti. Curato dall'Osservatorio sul mercato dei prodotti zootecnici, giunge alla sua ventiquattresima edizione; si propone come...
Leggi »


11 febbraio 2019

Pillole internazionali: un 2017 combattuto ed un 2018 di crescita per FrieslandCampina

Il 2018 di FrieslandCampina, cooperativa olandese operante nel mercato dei lattiero-caseari, non si apre nel migliore dei modi: nel bilancio 2017 la voce profitti è pari a 227 mln di €, ben 135 mln in meno rispetto a quanto fatto segnare l'anno prima....
Leggi »


28 gennaio 2019

Inizio dolce ma finale amaro: il 2018 a due facce dell’indice FAO dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari

A differenza di quanto accaduto nel 2017, dove si verifica una crescita su base annua dell'8,1%, l'indice FAO dei prezzi degli alimenti si contrae di 3,5 punti percentuali l'anno dopo, posizionando il valore medio a 168,4 punti. Tra i diversi indici di...
Leggi »


Gli stabilimenti di macellazione, sezionamento e stoccaggio di carni rosse in Italia nel 2013 (Ministero della Salute)

Gli impianti con bollo CE in Italia nel 2013

La distribuzione regionale dei macelli di carne rossa in Italia è caratterizzata da 112 impianti dotati di bollo CE: la loro distribuzione percentuale, seppur in calo, ricalca la situazione degli anni precedenti; in particolare, rispetto al 2012 la Lombardia mantiene la sua posizione di primaria importanza con 19 impianti, avvicinando ulteriormente alla soglia del 20% la sua quota sul totale. Seguono il Veneto e l'Emilia Romagna con rispettivamente 14 e 13 impianti e la Campania e il Piemonte co 8 e 7 unità, mentre le altre regioni detengono poco più di 5 o anche meno impianti.

Il grado di dispersione degli impianti di sezionamento sul territorio nazionale ricalca quello dei macelli e nonostante l'importanza crescente del sezionamento, in termini di competitività, tale attività è praticata soltanto in parte congiuntamente alla macellazione. Sono registrati 201 stabilimenti autorizzati per il sezionamento della carne rossa fresca, in calo rispetto agli anni precedenti, nonostante i 4 stabilimenti aggiuntivi in Toscana.

I depositi frigoriferi di carne rossa con bollo CE ammontano a 240 e le regioni con almeno 8 unità sono Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Sicilia, Campania e Lombardia: si evince un netto salto tra le prime sei regioni e tutte le altre.

In Italia, gli stabilimenti di lavorazione e commercializzazione di prodotti a base di carne ed altri prodotti di origine animale sono 2.055, di cui 1.982 sono laboratori di lavorazione prodotti a base di carne, mentre i rimanenti si occupano di altri prodotti di origine animale, quali estratti, grassi, sangue e visceri, o della produzione di carni macinate e preparazioni di carne. Inoltre, il 36,7% risultano classificati come "stabilimenti industriali" e gli altri come "impianti artigianali di trasformazione di carne". La distribuzione regionale è simile a quella vista per gli altri impianti di lavorazione, in quanto al primo posto troviamo l'Emilia Romagna, seguita dalla Lombardia, Toscana e Veneto.

Per maggiori informazioni, consultare "Il mercato della carne bovina - Rapporto 2013"