La catena del valore dei prodotti lattiero - caseari in Italia nel 2012 (Elaborazione Ismea per rapporto latte 2013)

Questa ricostruzione mostra un quadro d'insieme dei rapporti economici del sistema lattiero-caseario nazionale e, quindi, la stima del flusso del valore del latte lungo la filiera. Tra parentesi sono riportate le variazioni percentuali rispetto all'anno precedente.

Nel 2012, il valore stimato prodotto dall'industria è solo dello 0,7% inferiore rispetto all'anno precedente, presentando una dinamica meno negativa della componente a monte. La maggiore tenuta del valore all'industria è da attribuirsi in maniera determinante ai formaggi sia a indicazione geografica (+2,4%) sia privi di certificazione (+1,7%). Per il resto si stimano cali di valore prodotto anche piuttosto sensibili come, per esempio, per il burro e per lo yogurt.

Il valore finale prodotto dalla filiera lattiero casearia nazionale è stato stimato in 27,8 miliardi, dato che si può considerare stabile (+0,2%) rispetto all'anno precedente.

Per maggiori informazioni, consultare "Il mercato del latte Rapporto 2013".